18 luglio 2008

melanzane piccanti

questa è una ricetta che richiede un po' di tempo...anzi è quasi meglio, si ha il tempo di fare altre cose, e non si ha lo stress che bisogna fare ed invasare subito.....ma non mettere le melanzane troppo lontani che vi dimenticate di averle messe marinare!
cercavo un posto fresco, e sono andata nella stanza vicino il garage..quasi mi dimentico!
dopo 3 giorni, passo di lì e dico...che odore di acetoooo!!! ma va!!!! erano le melanzane!!!
per fortuna non è successo niente, magari saranno solo un po' più saporite delle altre.
vi dirò fra un mese :)

potete vedere il procedimento fotografato sul forum:
melanzane piccanti



vi serve:



un kg di melanzane
aceto di vino bianco
aglio fresco
peperoncini freschi
ciuffetti di finocchietto
origano fresco
olio di oliva extravergine
sale
accendere il forno 100°-120°
mettere i vasetti su una placca del forno, ed infornare.(per una ulteriore sterilizzazione).
lavare le melanzane e privarle del picciolo.
tagliarle a metà e poi a dadini, metterli in una scolapasta cosparsi di sale.
lasciarli lì per una mezzoretta.
lavarli velocemente sotto l'acqua corrente per eliminare il sale e asciugarli tamponando con della carta scottex o uno strofinaccio.
trasferire i dadini di melanzana in una bacinella e versarvi sopra l'aceto.
coprire il recipiente con un telo a trama larga uno strofinaccio va benissimo) che faccia passare l'aria (quindi niente coperchio)
lasciare riposare in un luogo fresco(non frigo) per 2 giorni.
togliere le melanzane dall'aceto*
e strizzarli bene.
lasciateli asciugare all'aria.
nel frattempo preparate i peperoncini a rondelle e tagliate l'aglio a fette,
togliere i vasi dal forno(lasciateli sulla placca del forno, sono più gestibili)
mettere i dadini di melanzane nei vasetti alternando con fette di peperoncino, fette di aglio, ciuffi di finocchietto e foglie di origano.
riempire i vasetti fino all'orlo di olio di oliva e chiudere.
avvolgere i vasetti in vecchi asciugamani o strofinacci e metterli in una capiente pentola.
coprire completamente di acqua e sterilizzare per 30min(iniziate contare il tempo da quando appaiono le prime bolle, fate cuocere piano, se no esce tutta l'acqua sobollendo)
lasciate raffreddare i vasetti nell'acqua finché è completamente fredda.
mettete la data e riponete li in un luogo fresco e buio.
fateli riposare per un mese prima di aprire.

Brigidaa_te:

*

non buttate l'aceto. filtratelo e usatelo per altre conserve come:

salsa agrodolce di pomodoro

peperoni agrodolci

giardiniera

oppure semplicemente potete usarlo per condire.

11 commenti:

Ciboulette ha detto...

ma quante conserve meravigliose!!!
questa di melanzana marinata è davvero interessante!!!

E la conserva di pomodoro....che ricordo di infanzia, ricordo il profumo buonissimo della passata casa, che assaggiavo cosi com'era, dolcissima!!! La facevamo tutti insieme e ognuno aveva il suo ruolo, una fatica!!! Ma si, il risultato vale la pena..complimenti a te che ti cimenti!!!

brii ha detto...

@ ciboulette...
grazie cara,mi piace da morire conservare...
non è mica da tanto..e poi non lo faccio come facevano i nostri genitori e nonni..
ma lo stesso...anche con metodi più sbrigativi..si riesce mettere in tavola, quasi gli stessi sapori e profumi di una volta.
ci provo.

bacioniiiii

Dolcienonsolo ha detto...

grazie per la visita!

brii ha detto...

@dolce....grazie a te.
ma tornerò presto.
bacioniiii

Luca and Sabrina ha detto...

Che golose che sono le melanzane, piccanti ancora meglio! Ne abbiamo fatte anche noi due vasetti, aggiungendo anche alcune foglie di menta, vedremo poi come sono venute! Altra cosa che ci piace tanto sono i carciofini sott'olio, conosci qualche ricetta sfiziosa?
Brii, grazie per la visita, ci ha dato gioia!
Buon sabato da Sabrina&Luca

Geillis ha detto...

ma quante conserve e mamellate deliziose, ci sono da queste parti, complimenti!!!

Geillis ha detto...

P.s. vivi in posti meravigliosi, beata te...non vengo sul Lago di Garga da almeno venticinque anni, ultimamente ci sono stata solo di passaggio, peccato
:-(

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ottima questa conserva! Buon fine settimana Laura

brii ha detto...

buon pomeriggio amici...

@luca& sabrina..che bello che siete passati da me..sono proprio contenta!
sul nostro forum ho torvato queste due ricette..provo vedere se c'è non se non altre.
carciofi sott'olio
http://www.peccatidigolaediamicizia.com/viewtopic.php?f=69&t=1264

Carciofi aromatici
http://www.peccatidigolaediamicizia.com/viewtopic.php?f=69&t=1805


@geillis...grazie di essere passata.....promettimi che la prossima volta se vieni sul garda me lo dici.
sto imparando a conoscere sempre di più questo nostro magnifico lago..e ho piacere divedere e far vedere tutto. :)

@laura..si sii...viene buonissima.


bacioniiiii

campo di fragole ha detto...

Ciao Brii mamma mia quante conserve!!! Sei stata bravissima ;)

Sai mia madre faceva le melanzane sott'olio pero' mi ricordo che lei le cuoceva in acqua ed aceto...se non erro... A me piacciono tantissimo ed in inverno mi piaceva aprirne un vasetto e mangiarle con del buon pane croccante e un pezzetto di scamorza :P

I pomodori li facevamo fino a qualche anno fa... quando io ancora vivevo in Italia... Credo che il primo anno che ero in Spagna mia madre fece la conserva ma poi lascio' stare... troppo lavoro da sola... pero' mi ricordo benissimo le levataccie alle 6 di mattina per lavare i pomodori, quintali di pomodori... poi si dovevano sbollentare e mia madre questa operazione la faceva sul fuoco a legna.... poi venivo io con la forchetta che dovevo far "schiattare" i pomodori che si erano gonfiati nell'acqua bollente e cosi' con tutte le cassette di pomodori... poi si passavano con la macchinetta e si imbottigliavano. Alcuni dei pomodiri si lasciavano crudi per pelarli ed invasarli cosi' o farli a pezzetti questi finivano sulla pizza.... :) Nel pomeriggio si mettevano tutti i vasetti e bottiglie in un gran pentolone che poi si riempiva d'acqua e si facevano bollire sul fuoco a legna.... La mattina dopo si tiravano fuori le bottiglie, si asciugavano si contavano e si mettevano via.... Un lavoraccio che dava tanta soddisfazione durante tutto l'anno :)
Baci cara :*

brii ha detto...

@daniela....
infatti come facevi tu e tua mamma..è il metodo VERO della conserva di pomodoro.
quando vado a prendere i pomodori..sono l'unica usare un metodo rapido e piena di semini...tutti gli altri si armano di pazienza e passano i pomodori.
ma sono da sola..e non potrei farlo..quindi faccio in questa maniera anche se mi dispiace non seguire la tradizione.
adoro questo periodo dell'anno (come se non adorassi gli altri periodi :) )
avere la casa sempre piena di pomodori profumosi..mi fa stare così bene!!


bacioniii

Posta un commento

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs

The Foodie BlogRoll

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs