26 febbraio 2009

marmellata di arance 2009



aaaaaaaaaaaaaaah...stamattina ho trovato ikea così..
che invidia...:))) avevo voglia infilarmi sopra il radiatore insieme a lei :))))


a voi piacciono i dépliant? intendo..quando andate da qualche parte..prendete su dépliant che trovate in giro ..negli alberghi, sull'aereo, negli uffici turistici?
io sì...prendo sempre tutto!
torno a casa stracarica ogni volta..ma anche solo da un giro in città..
mi dico sempre "non si sa mai" :)))
questo discorso è venuto fuori l'altro giorno nella riunione con alcuni albergatori.
stiamo mettendo giù il nuovo programma camminate 2009, e si parlava come farsi conoscere.
robi ha detto che in un albero in Alto Adige sul tavolo della colazione ha trovato il programma della giornata.
molto più utile di 1000 dépliant e programmi settimanali in camera o al reception.
tutti d'accordo che nessuno legge i dépliant...a parte me :)))
ho raccontato che uno dei più bei giri che ho fatto, è stato seguendo un consiglio su una delle riviste che trovi nel sedile davanti nell'aereo.
era la TAP e stavamo andando ad Albufeira e grazie al quella rivista siamo andati a
e sulla rivista trovata nel sedile davanti sul famosissimo volo Malmö-Budapest..ho trovato il numero di telefono per chiamare e chiedere aiuto per recuperare la valigia.
quindi io prendo su tutto!
non si sa mai! :)))

ieri sono andata a Padova..
un giro velocissimo, mi sono riempita gli occhi di bellezza patavina, la tracolla, di dépliant e anche qualche utilissimo libro per i miei studi.
ma ero curiosa di qualcosa che ho scoperto su un libro in biblioteca a Malcesine...
l'altro pomeriggio sono andata in biblioteca a Malcesine
(ho rotto la mia digi e vi metto un link per vedere l'edificio sigh..)
forse mi prenderete per scema, che vado fino su per studiare..ma vi dico...è bellissimo.
vedete quelle finestre sul secondo piano? quelle sono della biblioteca.
sono quasi 50min con il pullman, ma ne vale davvero davvero la pena.
da una parte si vede il Monte Baldo
dall'altra hai tutto il lago sotto i tuoi piedi...
io mi sono messa nella stanza verso il lago..ho spostato il tavolo fino sotto la finestra...
mi sono sparpagliato davanti tutti fogli, libri, quaderni ..fuori il thermos con il tè..(i biscotti sono rimasti nella borsa, mangiati di nascosto :)))) )
aaaaaaaaaaaaaaaaah..ero solissima..tutta la biblioteca per me.
:))
tra i tanti libri che ho trovato c'è ne è stato uno molto bello..
un censimento dei grandi alberi nella provincia di Padova.
mi sono scritta i nomi dei più importanti, anche di età..
ma purtroppo non ho il tempo poter girare tutta la provincia prima dell'esame..
quindi mi sono concentrata su i 4 alberi che ci sono in Padova città

nell'orto botanico:
la palma di Goethe*
davanti la chiesa di s.Sofia:
il platano
nel chiostro della basilica di sant'Antonio di Padova:
la magnolia
l'orto è aperto solo la mattina, quindi quello la prossima volta ;)
il platano davanti, dietro, intorno, in fianco alla chiesa di santa Sofia..non c'è più!!
la chiesa è magnifica dentro..con dipinti del 200 e il 300. sono rimasta di stucco.
da fuori sembra piccola, chiusa tra le case, in fianco ad una strada anche abbastanza trafficata.
dentro è..grandissima. davvero bella!
sono rimasta così male non trovare il platano e questo mi ha messo un po' preoccupazione per la magnolia del chiostro.
sono partita, cartina nella mano, per vie e viuzze..(Padova è proprio da fare a piedi! :)
arrivo a metà della Via del Santo..giro a sinistra o a destra?
ho girato la testa e ho sorriso...in fondo si vedeva uno slargo e la basilica che si ergeva in tutta la sua maestosità, splendeva nella luce pomeridiano.
è davvero grande, immensa...
non ho perso tempo, ho girato l'angolo, mi sono infilato nel porticato con il cuore in gola...
e lì davanti a me...
alta, con le foglie lucide, sane, di un verde scuro brillante..
il tronco era enorme, dritto imponente..
quando è in fiore deve essere uno spettacolo senza uguali.
sono rimasta così, con un sorriso ebete sulla faccia...troppo felice di vedere che è ancora lì..
vivissima!!
ha 199 anni...è lì dal 1810.
non fa impressione?
dovrei ripassare tutte le materie..e diciamolo, prendere in mano seriamente l'ecologia..
ma adoro la botanica, mi piace tantissimo...e mi sto immergendo in un libro fantastico.
"botanica generale e diversità vegetale"
590 pagine di botanica dalla a alla z
e quando prendo in mano il dizionario di botanica..sbavo perfino!!
:))
ma lo sapevate che la pianta gingko biloba è praticamente un fossile vivente!!
è sopravvissuto dal Permiano (paleozoico)..
viene coltivato in parchi e giardini, anche lungo le strade.
Resiste piuttosto bene all'inquinamento, al freddo, alla siccità ed è praticamente immune da attacchi di parassiti.
c'è ne sono alcuni esemplari lunga la spiaggietta di Pai, e credo che ci sia qualche albero femmina, perché in autunno c'erano questi strani "frutti" caduti che puzzavano. (infatti di solito si piantano esemplari maschili che non fanno questo tipo di frutto "puzzolente"...questi tipi di piante con esemplari maschili e femminili..si chiamano dioiche)
ecco..potrei continuare..ma direi che per stasera basta così :))


la ricettaaaaaaa!!
marmellata di arance 2009

dal nuovissimo libro preso la settimana scorsa

i protagonisti in cucina
gli agrumi
ed. gribaudo
ricetta originale:
2kg di arance
1kg di zucchero
scorzette di 2 limoni


ricetta brii:
2.5kg di arance
900gr di zucchero



lavate ed asciugate le arance.
mettetele in una pentola grande, coprite di acqua e fatele cuocere a fuoco dolce finché sono morbidi. (intere)scolate e riempite di nuovo con acqua fredda, lasciate riposare per 48 ore cambiando acqua almeno 3 volte.
dopo 48ore, tagliare a fette le arance, togliendo la prima ed ultima fetta.
raccogliete tutto il succo e versate fette di arancia e succo in una pentola capace pentola.
aggiungete lo zucchero e fate bollire (ca 2ore con calma) finché non raggiunge la consistenza desiderata.
verso metà cottura aggiungete le scorzette di limone tagliate sottili e fatte bollire per 3 volte per 10min (cambiando acqua ogni volta) per far perdere l'amaro.
invasare e capovolgere.
lasciate capovolto fino a completo raffreddamento.conservare (anche 2 anni) in un posto fresco e buio.
provato con pane di segale...mmmmmmmmmmmmmm


Brigidaa_te:
la mia versione viene mooolto amara, decidete voi se vi piace più dolce o meno.
è semplice e viene buonissima.

*Goethe è venuto in Italia nel 1786...
è stato un po' dappertutto..anche sul lago di Garda.
la prossima volta vi racconto cosa gli è successo a Malcesine :))))


altra cosa...oggi ho provato il plumcake di radicchio rosso di Luisa...
favoloso...morbidissmo.-
ho solo aggiunto 2 carote, ed un pezzo di porro nell'impasto in più, perché
il mio cespo di radicchio era piccolo piccolo.

11 commenti:

aldarita ha detto...

Tutto fantastico, il racconto, le ricette, l'entusiasmo. Io faccio la marmellata di arance con dosi simili alle tue, cambia il procedimento che da me è molto più semplice (perchè complicarsi la vita?). E, hai proprio ragione, con il pane integrale in generale, è ottima. A presto

brii ha detto...

buon giorno alda!
:))) è vero..ma ero curiosa provare.
buonissima giornata..
baciuss

Mirtilla ha detto...

quante bellissime cose tutte in un unico post!!!
un abbraccio bellissima ;)

Kitty's Kitchen ha detto...

Anche io sono una raccoglitrice di depliant! E li conservo tutti in in quaderno per tirarli fuori quando mi trovo a tornare nello stesso posto. Bellissime le ricette che ci hai dato! Baci
A presto

michela ha detto...

la micia si chiama Ikea?
ahahah!
Che bel nome e che bella ha ragione..è un bel caldino sul termosifone!
Anche i miei apprezzavano molto.
Ora stan per terra perchè c'è il riscaldamento a terra...)

LaGolosastra ha detto...

uh, perché niente scorzette che sono tanto tanto buone???
Tu non lo sai, ma le marmellate di agrumi sono tra le poche che mi piacciono!
...ihihihihih...

brii ha detto...

buon pomeriggio amicheee...


@mirtillina...devo imporrmi di smettere scrivere..se no andrei avanti per pagine e pagine :)))
logorroica anche nello scrivere! :))))

@elisa...che bello non sono l'unica allora..sono contentissima! :))
che soddisfazione quando poi tornano utili, o no? :))))))

@michela...haha..siiii...giusi ha fatto una cucciolata e un'amica voleva una gattina e l'avrebbe chiamata ikea,ha detto una gattina da brii come si potrebbe chiamare? :)) poi non l'ha più presa..così ikea è rimasta con noi.
haha...quindi hai tutti gatti sdraiti per terra in giro?
:))) fortissimo! :)))

@criii....niente scorzette..perchè..me le sono dimenticate..ma non dirlo a nessuno!
hahahahaha
hai stressato la tua collega per venerdì? daaaaaaaaaaaaaaaaai!! :))

amiche, vi auguro un buonissimo pomeriggio
baciusss

Fra ha detto...

Sono rimasta incantata...mi sembrava di essere l' con te a padova alla ricerca di quegli alberi centenari. Ha dello straordinario pensare di quanti mutamenti sono stati silenti spettatori...
E mentre mi perdo con la fantasia ti frego una ditata della marmellata, che è sempre una cosa molto goduriosa!
Bacio
fra

brii ha detto...

buona domenicaa!
fra..grazie..la mia passione forse più grande è la botanica, il giardinaggio.
è stato molto emozionante trovarsi di fronte ad una pianta così vecchia..ma sai la cosa più bella..
il fatto che sia amata e curata.
questo mi ha fatto star proprio bene.

ti auguro una buonissima domenica
baciusss

Pippi ha detto...

Ciao! che buona la marmella ta di arance è la mia preferita! proverò a seguire la tua ricetta la prossima volta...... molto interessante anche quello sformatino .... ;-)
ora scappo ho un appuntamento di lavoro !
ti abbraccio
Pippi

marcella candido cianchetti ha detto...

bel post variegato ,buona la marmellata ma quello che è una chicca è il gatto sparanzato ,spalmato sul termosifone bellissimo una carezza. buona serata

Posta un commento

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs

The Foodie BlogRoll

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs